Accueil

Guida alla scelta


È necessario cambiare il letto ogni dieci anni. Di fronte alla moltiplicazione delle tecnologie, bisogna cominciare a porsi delle domande a partire dall'ottavo anno. Un letto soddisfa le esigenze del corpo per dieci anni. Dopo tale periodo, è meno interattivo con l'evoluzione della morfologia. Ma è anche una questione d'igiene. In media, una persona smaltisce 173 litri di acqua all'anno durante il sonno. I materiali, che hanno svolto il ruolo di filtro per dieci anni, perdono la propria efficacia oltre tale periodo.

Gli studi dimostrano che un sistema letto di buona qualità consente di aumentare la continuità del sonno: si osservano un addormentamento più rapido e risvegli notturni meno frequenti, cioè un'ora in più di sonno per notte. Le persone che soffrono di lombalgia cronica (mal di schiena) riscontrano un miglioramento dei sintomi in oltre la metà dei casi, se dormono su un materasso nuovo.

Bisogna verificare inoltre che il sistema letto su cui si investe sia ben aerato. Ogni notte, una persona smaltisce più di un quarto di litro d'acqua attraverso i pori della pelle, ed è necessario che tale traspirazione possa essere eliminata correttamente. Si dovrebbe prestare particolare attenzione all'aerazione del materasso nel caso in cui una persona soffra d'asma.

Vita utile
In media, un materasso e una rete offrono un sostegno ottimale da otto a dieci anni di uso quotidiano.

Definizione di un budget
Ciò che importa è pensare in termini di investimento a lungo termine. Non dimenticate che un materasso di qualità influenza in maniera significativa la qualità del sonno.

Provare
Stando sdraiati, ascoltate il vostro corpo e le sensazioni che provate. La colonna vertebrale deve riposare completamente. Un buon materasso sosterrà perfettamente il corpo a tutti i livelli. Se vivete in coppia, provate insieme. Il sistema letto influisce sulla qualità del sonno e del riposo in caso di problemi alla schiena e della colonna vertebrale. Esso deve contribuire ad alleviarli e prevenirli, e non ad aggravarli o addirittura provocarli, come accade a volte. L'acquisto di un letto è dunque un investimento a lungo termine e per la salute. Deve essere un investimento ponderato.

Qual è l'elemento più importante di un sistema letto?
La rete e il materasso a molle hanno entrambi la stessa importanza. È l'accoppiata del ben dormire. Questi due elementi devono essere progettati l'uno per l'altro. Si consiglia di sostituirli contemporaneamente, e di optare per una rete adatta al tipo di materasso scelto e al comfort desiderato. In realtà, la scelta di un letto è un'alchimia tra le esigenze del corpo e le sensazioni personali in relazione alla tecnologia. Se dovessimo dare un consiglio generale, diremmo che l'essenziale è scegliere un letto che unisca un accoglimento morbido e durezza in profondità. Su un letto troppo duro, la colonna vertebrale forma un arco verso l'alto; su un letto troppo morbido, forma la "pancia".

Esattamente, come scegliere un letto, a seconda delle esigenze?
Se è per una coppia, è necessario sapere se un coniuge si muove di più rispetto all'altro. In tal caso si consiglia un materasso a molle insacchettate, che fornisce un buon comfort individuale in diverse aree, poiché comprende diverse zone più o meno dure e indipendenti. In caso di differenza significativa di peso tra i coniugi, l'ideale è il materasso con un grado di durezza differenziato (opzione «LEI e LUI»). Per una donna che ha problemi di circolazione sanguigna, è meglio orientarsi verso un sistema letto meno rigido. I materassi a molle sono ben ventilati e sono quindi adatti per chi traspira molto. Offrono un sostegno adeguato alle persone con problemi di schiena.

Scelta della durezza
Alla base della scelta del materasso, vi sono alcune regole d'oro. In primo luogo, il rapporto tra statura e massa corporea che definisce il peso per centimetro quadrato: più questo è elevato, tanto più il materasso sarà duro.

 

graph

 

Poi, se dormite sul fianco, vi consigliamo di scegliere un materasso multizona meno duro, per diminuire la pressione sulle spalle e sul bacino, favorendo la circolazione sanguigna e la rigenerazione cellulare che l’accompagna.

Se invece dormite in posizione supina e avete una curvatura dorsale pronunciata, allora preferite un materasso che consenta al bacino di sprofondare affinché la regione lombare sia correttamente supportata.

L’età è un altro fattore importante. Da giovani accettiamo di buon grado un supporto più rigido, ma con gli anni la voglia di comfort aumenta e quindi gradiamo un piano di riposo più morbido.

Il sistema “rhumaless” permette di visualizzare sullo schermo in tempo reale i punti di pressione esercitati sul corpo nella posizione di riposo preferita. Qui scienza ed esperienza all‘unisono vi aiutano a scegliere il materasso più adatto.

In queste immagini si vede perfettamente il miglior piano di riposo e quello che è meglio evitare.

In queste immagini si vede perfettamente il miglior piano di riposo e quello che è meglio evitare.

Il materasso a sinistra offre un sonno migliore rispetto a quello a destra. Siccome siamo noi a fabbricare il vostro materasso, saremo noi stessi a consigliarvi quello più adatto al vostro sonno.


zone_pression

 SISTEMA LETTO IDEALE
 QUANDO CAMBIARE LETTO?
 COME SCEGLIERE IL LETTO?
 DISTURBI DEL SONNO
 DORMIRE MEGLIO...


En poursuivant votre navigation sur ce site et pour en assurer le bon fonctionnement, vous acceptez l'utilisation de cookies.OuiNonEn savoir plus